Archivi

E adesso trovate i soldi

Sembrava uno di quei progetti destinati a rimanere sulla carta; troppe polemiche politiche (in particolare con Latina e Frosinone), troppe carenze infrastrutturali… insomma, troppi problemi. Tutto lasciava presagire un estenuante giro di incontri, dibattiti, riunioni, senza però arrivare a un punto di svolta. E invece la procedura formale per l’aeroporto di Viterbo, quella che prevede un progetto reale che possa essere sottoposto alla valutazione del Ministero per ottenere il via libera d’impatto ambientale, è stata fatta. E’ reale, concreta. Ma guai a pensare che con essa sia già realizzata anche l’opera. Per fare in modo che la pista di decollo attualmente esistente si trasformi in un vero aeroporto occorono soldi, molti soldi. E non sarebbe la prima grande opera che, pur avendo ottenuto l’ok sotto tutti i profili tecnici, non va da nessuna parte. Nel Lazio abbiamo attualmente davanti agli occhi il nuovo porto commerciale di Fiumicino, facente parte del sistema portuale sotto il governo dell’Authority: il progetto c’è, mancano solo quei 60 milioni, euro più euro meno, necessari a far partire i cantieri. Per Viterbo il discorso è pressoché lo stesso, per questo le forze politiche devono cercare di portare avanti, di pari passo ai progetti, la cosiddetta «copertura finanziaria». In mancanza di questo passaggio, tutto si ridurrebbe ancora una volta ad un lento sfogliare del libro dei sogni, buono forse per far addormentare i bambini, ma certo poco utile per l’economia degli adulti.
Angelo Perfetti

Lascia un commento

  

  

  

Puoi utilizzare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

febbraio: 2011
L M M G V S D
« gen   mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28