Archivi

B4a, altro che fiume… Siamo in alto mare!

l Faro on line – Dopo tanta attesa la montagna ha partorito il topolino. Mesi di prese di posizioni, speranze, promesse, annunci, manifestazioni, ecc. ecc. si sono risolti sostanzialmente con un nulla di fatto. La questione B4a resta aperta, senza soluzioni immediate e con una spada di Damocle sulle possibili soluzioni future. L’ultimo insormontabile (per ora) ostacolo prende il nome di Vas, oscura sigla vagamente militare che significa in realtà Valutazione Ambientale Strategica.

La Valutazione Ambientale Strategica è un processo finalizzato ad integrare considerazioni di natura ambientale nei piani e nei programmi, per migliorare la qualità decisionale complessiva. In particolare l’obiettivo principale della VAS è valutare gli effetti ambientali dei piani o dei programmi, prima della loro approvazione, durante ed al termine del loro periodo di validità. Ciò serve soprattutto a sopperire alle mancanze di altre procedure parziali di valutazione ambientale, introducendo l’esame degli aspetti ambientali già nella fase strategica. Il sindaco Canapini si è mostrato pubblicamente ottimista, non ultimo negli incontri con i rappresentanti del comparto edile, ma davvero pur apprezzando lo spirito positivo del Primo cittadino non si capisce da dove prenda questo ottimismo. Più cauti altri rappresentanti del governo cittadino; Gonnelli si è mostrato piuttosto perplesso sull’ipotesi Via-Vas (valutazione impatto ambientale + valutazione ambientale strategica) ora sul tavolo. Il risultato sarà, come minimo, uno slittamento in avanti dei tempi di soluzione di un problema che, al contrario, è noto da tempo. Vale la pena ricordare come negli anni passati ai cittadini sia stato chiesto di pagare l’Ici maggiorata proprio perché in possesso di terreni edificabili, diciamo così, a breve. Ciò non è stato, ma quelle somme sono finite lo stesso nelle casse comunali, mentre il comparto edilizio all’Isola Sacra è rimasto ingessato. Il rimpallo di responsabilità tra Enti, di competenze tra uffici, non può essere un alibi per chi governa; il cui obbligo professionale è saper prevenire tali situazioni, ed il cui obbligo morale è quello di facilitare la risoluzione dei problemi nel momento in cui si manifestano lo stesso. In questa storia purtroppo non ci siamo, ed è talmente ingarbugliata da rischiare di diventare un problema anche la stessa (presunta) soluzione, cioè la costruzione della strada di cantiere per il nuovo porto. A Passo della Sentinella, infatti, sono già in allarme. Su Facebook si leva altro il grido di allarme di chi afferma che “si fa passare come la risoluzione di problematica sociale, invece è mettere una toppa alla inefficenza del comune e della Regione Lazio. Se l’intento di realizzazione della suddetta strada è quello di fare fuori i cittadini di Passo della Sentinella mettendola ha rischio – rimbalza ancora sul Social network più diffuso – stanno sbagliando: la suddetta strada toglierebbe il rischio generale che esiste su tutto il territorio di Isola Sacra e sul relativo porto, però creerebbe un danno alle 300 famiglie di Passo della Sentinella”. E in tutto questo ormai siamo al tutti contro tutti. Non è un caso se ieri all’inaugurazione della sede dell’Udc, le autorità presenti sul palco si sono scagliate contro alcuni manifestanti che chiedevano chiarimenti proprio sui B4a appellandoli come “gonnelliani”. Questa storia è una sconfitta per tutti. Va avanti dalla prima giunta Bozzetto, poi è passata per entrambi le legislature di Canapini, avendo come referenti regionali uomini di sinistra, di destra e di centro. Come al solito gli unici a pagare sono i cittadini. Ma stavolta non è solo un modo di dire; loro i soldi li hanno cacciati davvero. E inutilmente.
Angelo Perfetti

Lascia un commento

  

  

  

Puoi utilizzare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

febbraio: 2012
L M M G V S D
« gen   mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829